Come utilizzare Mailchimp per comunicare con i tuoi contatti

da | Set 15, 2020 | Come fare a... | 0 commenti

Mailchimp è diventato uno dei software di email marketing più popolari e conosciuti in circolazione.

Il team di sviluppo, grazie a continui aggiornamenti e migliorie costanti lo stanno trasformando in una piattaforma di marketing a tutti gli effetti.

(Mailchimp al momento non ha una versione italiana, quindi per poterla utilizzare è necessario conoscere l’inglese.)

Ma a cosa serve mailchimp?

Mailchimp è uno dei software di email marketing più famosi e utilizzati al mondo, ed è un buon punto di partenza per chi si vuole affacciare aquesto mondo per diversi motivi:

  • È facile da usare,
  • Ha tutte le funzionalità necessarie,
  • È affidabile,
  • Inizialmente è utilizzabile gratuitamente.

Questa piattaforma ti consentirà di stabilire una comunicazione diretta con i tuoi clienti e/o potenziali clienti.

In che modo?

Lo vedremo a breve… prima vediamo come fare per poterla utilizzare.

PER INIZIARE…

Per iniziare ad usare Mailchimp ti basterà andare sul sito ufficiale www.mailchimp.com e fare clic sul pulsante “Sign Up for Free” nell’angolo in alto a destra.

Verrai quindi indirizzato a un modulo di registrazione che richiede la tua email, nome utente e password.

Quindi dovrai confermare di essere umano facendo clic sul pulsante “I’m Not a Robot”.

Verrai quindi sottoposto ad una serie di schermate di configurazione in cui chiedono altre informazioni (nome, dettagli aziendali, indirizzo fisico, ecc.).

Dopo aver trasmesso le informazioni richieste, riceverai un’email da Mailchimp che chiede di attivare l’account facendo clic sul pulsante “Activate Account”.

Una volta terminato questo processo potrai quindi progettare la prima email, aggiungere contatti importandoli da un file o utilizzando un modulo a comparsa per raccogliere gli iscritti ecc.

Come detto Mailchimp non ti costringe a pagare nulla, questo infatti è gratuito finché non si raggiungono i 2.000 contatti.

Una volta registrati si dovrà scegliere uno dei 4 piani di abbonamento che Mailchimp mette a disposizione, e che varia a seconda di quanti contatti avrete da inserire nelle vostre liste.

I piani sono i seguenti:

  1. Gratuito
  2. Essenziale
  3. Standard
  4. Premium

Una volta scelto l’abbonamento entrerai nel vivo e potrai utilizzare le funzioni della piattaforma.

INVIARE NEWSLETTER IN BROADCAST

Una newsletter in broadcast altro non è che un’email che si invia a più contatti in una sola volta (ad esempio, un annuncio sul lancio di una funzionalità).

Per farlo basta cliccare sul pulsante “Create” nell’angolo in alto a sinistra dello schermo, quindi cliccare sulla scheda scheda “Email”.

 

Quindi, scegli semplicemente il pubblico a cui desideri inviare questa newsletter, modifica la riga “From” indicando la mail da cui parte la newsletter, la riga “Subject” ovvero l’oggetto, e il corpo dell’email, quindi premete “Send” (o “Schedule” se volete che venga pubblicata successivamente).

Quando arriva il momento della parte del “Content”, entrerai nella parte in cui potrai creare la struttura della newsletter vera e propria.

Questa è molto intuitive e ricca di fonzionalità e caratteristiche.

Come posso fare sì che le persone aprano le mia newsletter?

Creare una newsletter è solo il primo passo.

È importante capire che le persone sono sopraffatte dal numero di email che ricevono, il che significa che bisogna guadagnare il proprio posto nella posta in arrivo.

Non è sufficiente convincere qualcuno a iscriversi alla vostra mailing list, è necessario costruire una relazione con quella persona, in modo che desideri leggere le tue comunicazioni e ricevere i tuoi contenuti.

Altrimenti, il rischio è quello che persone iscritte alla mailing list non aprano mai le tue email.

La cosa più importante nell’email marketing è fornire valore, perché non è possibile creare un elenco di email di persone coinvolte senza dare valore.

Ogni email che invii deve in qualche modo migliorare la vita dell’iscritto. Altrimenti, perché dovrebbe aprirle?

Sebbene conti come si presenta il contenuto all’interno della mail, è necessario prestare attenzione anche alle righe dell’oggetto, al copy e alla formattazione.

Righe dell’oggetto

Il titolo è importante perché ti permette di catturate l’attenzione di qualcuno.

Se non riesci a catturare l’attenzione dell’iscritto con un titolo accattivante, detto anche “clickbait”, allora la tua mail si perderà nella casella di post e non verrà mai aperta.

Bisogna pensare con attenzione ai titoli delle newsletter, e pensare a come potete essere sicuri che la tua email spicchi tra decine di altre in una casella di posta affollata.

Copy

Nel mondo del copywriting, “Copy” si riferisce a un testo che è pensato per vendere, sia che si tratti di un annuncio, di una email, di una descrizione di prodotto o di qualsiasi altra cosa.

Quello che devi tenere a mente quando scrivi una email è che non è solo un testo, è un copy, perché stai cercando di convincere i tuoi iscritti a fare qualcosa.

Formattazione

Rendi le tue email gradevoli per gli occhi, usando spazi bianchi, testo in grassetto e punti elenco per spezzare il testo.

Non deve essere elegante. Deve solo essere leggibile.

Infine, assicurati che ogni email presenti un chiaro invito all’azione, nel senso di dire alla gente cosa vuoi che facciano. Rispondere ad una domanda? Cliccare su un link? Partecipare a un sondaggio? Qualunque cosa sia, chiedi loro di farla.

Desideri ricevere altri contenuti sul marketing online?

Allora iscriviti alla community Eroi della microimpresa.

A presto,

Francesco

Categorie